Eritropoietina: tutto ciò che devi sapere

Eritropoietina: tutto ciò che devi sapere

L’eritropoietina è un ormone vitale che stimola il midollo osseo per creare globuli rossi nel corpo.

Questi globuli rossi aiutano a trasportare ossigeno ad altre cellule e tessuti nel corpo attraverso il flusso sanguigno.

Avere troppo o troppo poco eritropoietina nel corpo può contribuire a problemi con il sangue. I medici possono quindi raccomandare test per controllare i livelli di eritropoietina nelle persone con disturbi del sangue come l’anemia.

Le persone con livelli molto bassi di eritropoietina potrebbero aver bisogno di iniezioni dell’ormone. Queste iniezioni possono risolvere con successo il problema, ma comportano i propri rischi.

In questo articolo, scopri di più sull’eritropoietina, incluso ciò che fa e chi è a rischio di carenza.

L’eritropoietina è un ormone che svolge un ruolo importante nel creare globuli rossi.

I reni e il fegato producono eritropoietina quando i livelli di ossigeno nelle cellule sono bassi. L’ormone stimola quindi il midollo osseo, che, a sua volta, produce più globuli rossi.

È normale che una piccola quantità di eritropoietina circola nel sangue, poiché ciò aiuta a riempire le riserne di sangue naturali del corpo.

Avere livelli più alti di eritropoietina nel sangue può essere un segno che il corpo non sta ottenendo abbastanza ossigeno, tuttavia. Ciò può essere dovuto a una bassa conta dei globuli rossi dall’anemia o da un’altra condizione.

D’altra parte, bassi livelli di eritropoietina nel sangue in qualcuno con anemia possono essere un segno di altri problemi.

Funzione

L’eritropoietina aiuta a mantenere il Il sangue bilanciato stimolando il midollo per produrre globuli rossi. Questo è un ruolo importante, poiché tutte le cellule del corpo hanno bisogno di una nuova offerta di sangue e ossigeno per rimanere in salute.

senza globuli rossi freschi, gli organi e i tessuti nel corpo possono sperimentare ipossia, che è una mancanza di ossigeno.

L’ipossia può alterare il modo in cui le cellule si comportano e alla fine può portare a malattia o morte cellulare nell’area.

L’eritropoietina aiuta anche a proteggere questi cellule del sangue una volta che il corpo le crea.

I livelli di eritropoietina possono variare leggermente in circostanze normali, ad esempio quando una persona si passa ad un’altitudine più elevata. Tuttavia, alcune condizioni possono anche interrompere la produzione naturale di eritropoietina nel corpo.

Ad esempio, l’anemia può rendere difficile mantenere globuli rossi sani nel corpo.

Le persone con anemia possono avere livelli molto elevati di eritropoietina nel loro sangue, poiché il corpo cerca costantemente di stimolare il midollo per creare più globuli rossi.

Test

Se un professionista sanitario sospetta che una persona abbia una condizione come l’anemia, può chiedere di prendere un campione di sangue per condurre un test di eritropoietina.

I medici ordinano generalmente un test di eritropoietina solo dopo che i risultati di un test del conteggio del sangue completo tornano anormale.

Un test di eritropoietina misura i livelli di eritropoietina nel sangue. I medici usano il test per aiutarli a identificare la causa sottostante dell’anemia o la presenza di un’altra condizione che colpisce i globuli rossi.

Ad esempio, un medico può ordinare un test di eritropoietina per qualcuno con anemia. L’anemia può avere molte cause diverse, che vanno dalle carenze di ferro o vitamina alla riduzione della durata della vita delle cellule ematiche o al sanguinamento eccessivo.

Un test eritropoietina può aiutare un medico a identificare la causa sottostante di anemia nelle persone che non sembrano non farlo hanno carenze di ferro o vitamina.

I medici possono anche usare test di eritropoietina quando una persona ha un numero di cellule molto elevate. Questa è una condizione chiamata policitemia. Il test dell’eritropoietina può identificare la causa sottostante e aiutare i medici a determinare il passaggio successivo.

I medici possono anche ordinare questo test durante lo studio della malattia renale cronica. La malattia renale cronica può ridurre la capacità del corpo di creare eritropoietina.

I test di eritropoietina possono anche aiutare a diagnosticare altre condizioni che influenzano il midollo osseo, come i disturbi mieloproliferativi.

Risultati dei test

I livelli medi di eritropoietina sono circa 5,8 a 9,9 unità internazionali per litro (UI/L) nei maschi e da 6 a 10,6 UI/L nelle femmine, secondo la ricerca del Journal PLoS One. L’intervallo medio può variare leggermente a seconda del laboratorio che conduce il test.

cambiamenti significativi nei livelli di eritropoietina possono aiutare i medici a identificare la causa sottostante del problema. Tuttavia, i risultati dei test di eritropoietina non sono conclusivi in ​​ogni caso e i medici useranno spesso altri test per aiutarli a identificare e diagnosticare il problema sottostante. Sii un segno di un disturbo del midollo osseo. Livelli di eritropoietina bassa o normale in una persona con anemia possono essere un segno di malattia renale.

Nelle persone con policitemia, nel frattempo, un test di eritropoietina può aiutare i medici a identificare i prossimi strumenti diagnostici che devono utilizzare.

Ad esempio, una persona con policitemia che ha alti livelli di eritropoietina può avere una condizione di tumore o renale che fa sì che produca troppa eritropoietina.

Una persona con policitemia e livelli normali o bassi di eritropoietina possono avere la policitemia vera, che è un raro tipo di cancro al sangue.

In ogni caso, i professionisti sanitari useranno ulteriori test per aiutare chiarire i loro risultati e confermare la loro diagnosi.

Iniezioni

trasfusioni di sangue usando sangue sano e ricco di eritropoietina può aiutare a trattare alcune forme di anemia da insufficienza renale cronica.

A volte, tuttavia, una trasfusione di sangue non è possibile. In questo caso, un medico può raccomandare iniezioni sintetiche chiamate agenti stimolanti eritropoietina (ESA).

I medici possono consegnare questi farmaci attraverso un’iniezione che attiva il midollo osseo allo stesso modo dell’eritropoietina naturale, stimolando la produzione di globuli rossi.

Le iniezioni ESA possono trattare efficacemente parte di parte dei Sintomi di insufficienza renale. In effetti, l’autore di un articolo del 2013 rileva che le iniezioni dell’ESA sono di gran lunga le più comuni nelle persone con insufficienza renale.

Le iniezioni possono aiutare a ripristinare i livelli di eritropoietina e globuli rossi, ma potrebbe essere necessario tempo prima che i livelli si accumulassero nel sangue. Possono essere necessarie settimane, ad esempio, prima che la persona noti una riduzione dei loro sintomi.

Iniezioni ESA possono anche aiutare a trattare l’anemia a causa di altre cause, come:

  • Condizioni del midollo osseo
  • Cancro
  • La chemioterapia
  • I trattamenti farmacologici

Le iniezioni ESA hanno anche il potenziale di abuso. Alcuni atleti che cercano un vantaggio competitivo possono cercare iniezioni di eritropoietina sintetica per aumentare i globuli rossi e i livelli di ossigeno nel loro corpo.

Tuttavia, l’aggiunta di più eritropoietina a un corpo sano può essere pericoloso e aumentare il rischio di effetti collaterali.

Effetti collaterali e rischi

Iniezioni ESA possono aiutare a trattare Un certo numero di condizioni, ma hanno il potenziale per effetti collaterali e rischi.

Alcuni effetti collaterali comuni delle iniezioni ESA includono:

  • Dolore al sito di iniezione
  • gonfiore
  • alta pressione sanguigna
  • febbre
  • nausea
  • vertigini

Sono anche possibili effetti https://prodottioriginale.com/cardio-active/ collaterali più gravi. Potrebbe esserci un aumentato rischio di:

  • Cagni di sangue
  • Embolismo polmonare
  • Attacco di cuore
  • ictus
  • insufficienza cardiaca
  • Morte

Le persone sane che abusano di iniezioni ESA possono essere più a rischio di questi effetti collaterali, poiché l’aumento inutile dei globuli rossi può fare Il sangue più spesso e più incline alla coagulazione.

In alcuni casi di utilizzo tra le persone con cancro, l’ESA può causare la crescita del tumore. Pertanto, queste persone possono ricevere ESA solo per un breve periodo per aiutare a prevenire i sintomi della chemioterapia.

Inoltre, le iniezioni ESA sono costose, il che può essere una barriera al trattamento in alcuni casi.

Durante il trattamento, i medici monitoreranno regolarmente i livelli ematici di una persona. Possono regolare il dosaggio o il trattamento in base ai risultati degli esami del sangue per ridurre il rischio di effetti collaterali. di globuli rossi.

livelli di eritropoietina anormale possono indicare un problema nei reni o nei midollo ossei. I test per i livelli di eritropoietina possono aiutare i medici a identificare la causa sottostante delle condizioni del sangue. Tali cause includono anemia.

nelle persone con bassi livelli di eritropoietina a causa di malattie renali o altre condizioni, le iniezioni ESA possono aiutare a trattare il problema.

Iniezioni ESA comportano alcuni rischi, tuttavia, come come Rendono il sangue più spesso e più incline alla coagulazione. Inoltre, le persone sane che abusano di queste iniezioni possono essere a maggior rischio di complicazioni più gravi.

Chiunque sia incerto sulla loro diagnosi o trattamento dovrebbe parlare con il proprio medico di tutte le opzioni di trattamento prima di apportare eventuali modifiche.

  • Blood/Ematologia
  • Bones/Orthopedics
  • Dispositivi medici/diagnostica

Notizie mediche oggi hanno linee guida di sourcing rigorose e Si attiene solo da studi peer-reviewed, istituzioni di ricerca accademica e riviste e associazioni mediche. Evitiamo di usare riferimenti terziari. Colleghiamo fonti primarie – compresi studi, riferimenti scientifici e statistiche – all’interno di ogni articolo e le elenchiamo anche nella sezione Risorse in fondo ai nostri articoli. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e attuali leggendo la nostra politica editoriale